Questo sito utilizza i cookie per fornire servizi. Ulteriori Informazioni. Proseguendo la navigazione  permetti i cookie

Morbo di Dupuytren

--- GUARDA IL VIDEO ---

Il morbo di Dupuytren consiste nella progressiva ritrazione delle dita che porta fino alla chiusura della mano.

Ne parla il professor Giorgio Pajardi, direttore del Dipartimento di chirurgia della mano all’ospedale San Giuseppe di Milano.

La malattia è geneticamente determinata ed non c’è alcuna correlazione con il lavoro svolto.

Nelle forme più gravi può insorgere anche relativamente presto, intorno ai 30-35 anni.

Il morbo di Dupuytren si cura con l’intervento chirurgico che permette di ottenere la distensione della mano.

L’intervento è molto efficace, ma molto invasivo per il paziente e la metà dei casi presenta una recidiva dopo 5 anni.

Da poco è disposizione un nuovo farmaco creato con due enzimi che, se iniettato nel palmo nel punto giusto porta alla distensione del palmo nel giro di 24 ore.